Itinerari

Una serie d’itinerari di cui Bienno Ŕ il centro sono stati via via costruiti nel corso degli anni confermando l’identitÓ di Bienno come crocevia di genti.
 
La via del Romanino dal Sebino alla Valcamonica” Ŕ il percorso che lega, sulle tracce del grande maestro bresciano, i comuni di Tavernola Bergamasca, Pisogne, Bienno e Breno ove l’artista ha lasciato importanti tracce del suo antico passaggio. A Bienno notevole Ŕ il presbiterio della chiesa di Santa Maria degli Orti.
 
Alla scoperta del Vaso Re, lungo il racconto disegnato dall’acqua” Ŕ invece un itinerario proposto integralmente in territorio biennese che consente di percorrere la storia industriale del borgo vecchia di mille anni. Il percorso scorre lungo l’antico canale e porta alla scoperta dei suoi punti segreti e della sue macchine ingegnose.
 
Allargando un po’ il raggio d’azione ed allungando il passo l’itinerario “Eremi - Sorgenti –AntichitÓ – Panorami: per i sentieri del Barberino” consente di scoprire, in pochi chilometri percorsi lentamente sulla dolce dorsale collinare che separa la Valgrigna dalla Valcamonica, un suggestivo mondo fatto di panorami, eremi chiese e monasteri di rara preziositÓ e antica fondazione.
 
Il racconto delle pietre”, allo stato di progetto, sarÓ l’itinerario per scoprire i segreti del centro storico di uno dei borghi pi¨ belli d’Italia.
 
La provincia di Brescia, in un progetto di gemellaggio con altre nazioni europee “Strade d’Europa–Vallecamonica la via dei Segni”, ha realizzato un interessante trekking sui due lati della Valcamonica dal Sebino al sito UNESCO di Capo di Ponte e Bienno Ŕ uno dei punti tappa.